Oggetto

Il prezzo dell'anticonformismo

Annuncio

Sin dalla mia adolescenza ho rifiutato le convenzioni che gli altri davano per scontate. Non mi sentivo a mio agio ad adottare dei comportamenti solo perchè gli altri se li attendevano da me.
Questo non vuol dire che non trovassi piacere nelle relazioni sociali, soprattutto se ispirate al rispetto ed alla sincera esigenza di condividere.
Ma il fastidio per le cene fuori ogni weekend, per le conversazioni sul calcio, per la continua inflazione di contatti attraverso i vecchi ed i nuovi strumenti che smembrano la privacy degli individui, mi ha portato, negli ultimi anni, a isolarmi quasi del tutto.
Recentemente, alcuni accadimenti hanno turbato la mia solitaria serenità e, quando ho provato a cercare un minimo di supporto amicale, mi son reso conto che ora pago, giustamente, il prezzo della mia misantropia.
Giunto alla parte finale dei miei 40, non posso dunque fare a meno di mettere in discussione la situazione che mi sono creato, anche se non rinnego quei tratti anticonformisti della mia individualità.
Non so se è già troppo tardi ma, forse, là fuori c'è qualcun'altro che condivide con me questo senso di estraneità alle convenzioni sociali, pur non disdegnando un pò di sincero calore umano. Se così fosse, uomo o donna che sia, di qualunque età e provenienza geografica, mi piacerebbe scambiare quattro chiacchiere.
banner_panoramica1.gif

Contatti

Registrati o effettua l'accesso per rispondere al messaggio.
nopic