Oggetto

46enne

Annuncio

Salve.
Finisci a trovarti in un social quando le maschere che usi quotidianamente iniziano a starti strette.
Incontri persone che ti chiedono : ciao come stai?! Ed al contempo s'aspettano un 'unica risposta : tutto bene, grazie!
Credo d' esser un uomo normale: mi piace ridere e sorridere(quando capita), non fumo, bevo in compagnia ma sempre con moderazione, mi piace parlare di tutto e credo di saper anche ascoltare. Mi piace stare in compagnia come non mi preoccupa la solitudine. Ho cercato d'improntare le mie conoscenze sulla qualità e non quantità. Ho cercato d'esser sempre corretto e se ho sbagliato non ho cercato scuse. Ho sempre pensato che sia nell'amicizia come nell'amore dovessero esserci alla base : fiducia, rispetto, dialogo.
Eppure, ciò nonostante mi capita spesso di sentirmi solo... Solo tra tanti e come tanti. Mi sento come un pesce fuor d'acqua, in quanto denoto tanta, troppa superficialità. La cosa che spesso mi rattrista è che il gentil sesso abbia assunto tutti i difetti appartenenti al genere maschile elevando il tutto all'ennesima potenza. Perché una donna deve per forza dover apparire? Perché per sentirti bella devi avere 10000 like? Perché una donna non si ferma a capire l'interlocutore e come l'ape vola da fiore in fiore?
Cavoli, leggendo il testo e non conoscendomi potrei giudicare come colui che scrive pesante... Ma alla fine penso che è meglio un pesante pensante che un leggero senz'animo. O forse, sarebbe stato meglio esser ciò che non sono. Credo nessuna persona arriverà a legger fino in fondo... Anzi addirittura, penso che la redazione manco pubblicherà il mio post.
Ma se per puro caso dovessero succedere entrambe le cose che una donna arrivi fino alla fine.. Beh, allora spero anche voglia scriver la sua impressione di critica o confronto.
banner_panoramica1.gif

Contatti

Registrati o effettua l'accesso per rispondere al messaggio.
nopic