Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
una brezza dolce e intensa che esplode dentro di noi fino a travolgerci :-O
  • Pagina:
  • 1
  • 2
  • 3

ARGOMENTO: Cosa vuol dire amare?

Cosa vuol dire amare? 6 Mesi 1 Giorno fa #6964

  • r99
  • Avatar di r99
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Non arrendersi mai e rinascere, sempre e comunque!
  • Messaggi: 485
  • Ringraziamenti ricevuti 61
  • Karma: 42
"Amare"... Una parola unica e al contempo polifunzionale che può dire tutto o niente. Che cos'è l'amore? Il sentimento di una grande coppia, eterosessuale o omosessuale che sia, il rispetto reciproco, la pace con il proprio animo...
Già, ma alla fine cosa vuole davvero significare? È possibile trovare il vero amore, la nostra mela a metà? Si può credere ai sogni in rapporto alla realtà che ci circonda?
Riflettiamoci insieme!
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

Cosa vuol dire amare? 6 Mesi 1 Giorno fa #6965

  • AS
  • Avatar di AS
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 15
  • Karma: 2
«L'amore – un incontro di due salive... Tutti i sentimenti attingono il loro assoluto dalla miseria delle ghiandole.» (Emil Cioran, Sommario di decomposizione)
Ultima modifica: 6 Mesi 1 Giorno fa da AS.
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

Cosa vuol dire amare? 6 Mesi 1 Giorno fa #6968

  • babbocorso
  • Avatar di babbocorso
Un argomento un poco meno universalmente globale e globalmente universale, no?!
Quanto in premessa per dire che tutto si è detto per trovarsi al punto di cominciare a dire.
Da una cosa, però, non prescinderei; la soggettività.
Ci sono madri che per amore hanno denunciato e fatto arrestare i propri figli
Persone che per amore si sono prese colpe non loro; perfino chi si è fatto uccidere in cambio di altri come il vicebrigadiere Salvo Rosario Antonio D'Acquisto -qui c'è tutta la contraddizione di una soggettività per una pluralità-
Forse è proprio la sua essenza anarchica a renderlo un "sentire" collettivo e generale.
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

Cosa vuol dire amare? 6 Mesi 1 Giorno fa #6972

  • r99
  • Avatar di r99
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Non arrendersi mai e rinascere, sempre e comunque!
  • Messaggi: 485
  • Ringraziamenti ricevuti 61
  • Karma: 42
"Ci sono madri che per amore hanno denunciato e fatto arrestare i propri figli
Persone che per amore si sono prese colpe non loro; perfino chi si è fatto uccidere in cambio di altri come il vicebrigadiere Salvo Rosario Antonio D'Acquisto -qui c'è tutta la contraddizione di una soggettività per una pluralità
": concordo con babbocorso riguardo la sua affermazione: l'amore è ricco di soggettività, può essere un'arma letale quanto un fiore innocuo che, con il tempo, può sbocciare come appassire.
L'amore vuol dire anche, come ha sostenuto daunaltromondo, "dare", e, aggiungerei, "ricevere", perché penso che se l'amore procedesse solo unilateralmente non si parlerebbe d'amore, ma d'affetto, e c'è una sottile differenza tra "amare" ed "essere affezionati".
Credo di aver compreso l'affermazione di AS tratta dal filosofo Emil Cioran: interessante la sua filosofia basata sul "retroscena" delle situazioni.

Mi sento di dover citare un'opera scultorea di Antonio Canova, "Amore e Psiche", risalente agli ultimi anni del 700. La scultura raffigura il mito di Amore e Psiche, i due sono raffigurati nell'attimo poco precedente al loro bacio in una forma di dinamismo scultoreo tanto intrecciato di gesta spiraliformi quanto raffigurante la delicatezza e la tenerezza del loro gesto, in una simbiosi di princìpi tra il Neoclassicismo e il Romanticismo.
Questa scultura, a mia opinione, è il simbolo base che rappresenta una delle tante sfumature dell'amore, il vero amore, come rappresentato vivamente dal finale del mito: quando Amore scopre il tragico destino di Psiche, si reca immediatamente da lei e le dà un bacio, ed è questo il momento culmine rappresentato da Canova.
Voi cosa ne pensate?
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

Cosa vuol dire amare? 6 Mesi 1 Giorno fa #6994

  • babbocorso
  • Avatar di babbocorso
Chiedi cosa ne penso?
Questo post; la tua domanda, le tre risposte, la tua replica, sono la dimostrazione migliore della soggettività dell'amore. Quattro e tutti e quattro che dicono, citano, cose differenti. Assolutamente non antitetiche tra loro e perfettamente a loro agio nel grande ventre dell' AMORE!
Aggiungiamo un altro aspetto; tanto, dentro ci può stare di tutto. Antropologicamente l'amore è una sovrastruttura elaborata parallelamente alla "crescita" del Sapiens. Una emozionalità cresciuta con il passaggio dal mero accoppiamento per la continuazione della specie al piacere di accoppiarsi. Questo è stato forse l'aspetto vincente dell'evoluzione umana; quello che ha portato al cambiamento della posizione nello svolgimento dell'atto di accoppiarsi. Il piacere di farlo ha stimolato la gestualità che accresceva il piacere e ne aumentava la disponibilità. Il piacere pare abbia anche modificato il ciclo di fertilità, aumentandone la frequenza. Strettamente conseguente è stato l'aumento della popolazione. Aggiunta al fatto che la nuova posizione frontale ha pure contribuito a modificare la deambulazione privilegiando la posizione eretta. Le due cose, aumento demografico e posizione eretta, hanno determinato il controllo del territorio e stimolato la creazione di nuovi e sempre più efficaci sistemi di caccia.
Tu pensa dove si va a finire partendo da una sana...
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

Cosa vuol dire amare? 6 Mesi 1 Giorno fa #6995

  • r99
  • Avatar di r99
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Non arrendersi mai e rinascere, sempre e comunque!
  • Messaggi: 485
  • Ringraziamenti ricevuti 61
  • Karma: 42
Antropologicamente l'amore è una sovrastruttura elaborata parallelamente alla "crescita" del Sapiens. Una emozionalità cresciuta con il passaggio dal mero accoppiamento per la continuazione della specie al piacere di accoppiarsi

L'evoluzione umana in tal senso ha portato, a mia opinione, a vantaggi (come, appunto, al mero piacere dell'accoppiamento) ma anche a svantaggi (come l'incremento di istinti animaleschi "sbagliati" dovuti alla nostra crescita intellettiva in simbiosi con l'istinto animalesco primitivo).

L'amore, come specificato da babbocorso, possiede tantissime facce, lo paragonerei ad una ragnatela intrecciata alla quale non potresti scappare se fossi un piccolo insetto, così è l'amore, un'influenza che, quando prima, quando dopo, colpisce tutti, chi più, chi meno.
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

Cosa vuol dire amare? 6 Mesi 1 Giorno fa #6996

  • A.A.
  • Avatar di A.A.
  • OFFLINE
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 59
  • Ringraziamenti ricevuti 11
  • Karma: 0
I bambini giocano, perché giocano ? La risposta mi sembra banale : perché si divertono a giocare. Il gioco spesso è il mimare un'attività che gli adulti fanno, per esempio i bambini possono giocare a fare la guerra. Nel gioco poi i bambini possono anche sbucciarsi un ginocchio, oppure possono mettersi a piangere perché vengono esclusi o perché il ruolo che gli altri gli vogliono fare interpretare non gli piace, insomma, anche nel gioco ci può essere una qualche forma di sofferenza. C'è però una differenza totale fra giocare a fare la guerra e fare la guerra, quando si gioca, infatti, non muore mai nessuno, si fa solo finta di morire, poi ci si rialza e si continua nel gioco, nella vera guerra non è certo così, nella guerra si muore ed è per sempre. Io, nella mia non brevissima esperienza di vita, non ho mai visto nessuno fare l'amore, spero, mi auguro che qualcuno lo abbia fatto ma se anche così fosse deve essere un miracolo che accade molto raramente. Ho visto invece persone che volevano fare l'amore ma non trovavano nell'altro, nell'altra l'indispensabile collaborazione (ci vogliono almeno due volontà, una sola non basta) e ho visto un'enorme quantità di persone che giocano a fare l'amore ma giocare è ben diverso che fare. Perché gli esseri umani preferiscono giocare all'amore invece di fare l'amore ? Perché l'amore è come la guerra, si muore e gli esseri umani non vogliono morire, così si gratificano limitandosi a mimarlo. Nelle stelle avviene un processo che si chiama fusione termonucleare, semplificando, ci sono due atomi di idrogeno (l'idrogeno è l'elemento che ha l'atomo più semplice, ha un nucleo e un solo elettrone), portati a livelli di pressione e di calore elevatissimi gli atomi di idrogeno si fondono, i due nuclei diventano un solo nucleo ma i due elettroni rimangono, quindi a partire da due atomi di idrogeno si ottiene un atomo di elio, elemento che ha, appunto, un nucleo e due elettroni, è, sostanzialmente, una metamorfosi della materia. L'amore, quello vero, non il gioco, è esattamente la stessa cosa, è una metamorfosi dell'essere e se si compie è irreversibile. L'essere singolo muore e nasce un nuovo essere.

Nelle Metamorfosi di Apuleio è narrato il mito di Eros e Psiche, la narrazione si apre raccontando dell'incredibile bellezza di Psiche, ragazza mortale, talmente bella da essere trattata come una dea e da suscitare la gelosia di Afrodite, gli indovini profetizzano al padre di Psiche che sua figlia andrà in sposa ad un immortale e descrivono lo sposo senza però mai farne il nome, questa è la descrizione :
"Come a nozze di morte vesti la tua fanciulla ed esponila o re su un’alta cima brulla non aspettarti un genero da umana stirpe nato ma un feroce, terribile, malvagio drago alato che volando per l’aria ogni cosa funesta e col ferro e col fuoco ogni essere molesta. Giove stesso lo teme, treman gli dei di lui, orrore ne hanno i fiumi d’Averno e i regni bui"
Lo sposo di Psiche sarà Eros.
Qui, per chi fosse interessato, c'è la narrazione completa, per i più temerari anche nell'originale latino :

https://digilander.libero.it/Bukowski/Amore%20e%20Psiche.htm

Ultima cosa...io non penso che l'amore sia dare, o per meglio dire, dare appartiene a una forma particolare d'amore (diciamo così) che, secondo me, è più corretto chiamare con il suo vero nome : pietà. Ci sono tanti sentimenti, tutti rispettabilissimi, ma, secondo me, quando si parla di amore, non si parla di affetto, di amicizia, di pietà, di ideali, ecc..., si parla di Eros. Se non si usano le parole correttamente, se non si fanno distinzioni, se una parola finisce per assumere infiniti, indeterminati, soggettivi significati, se il linguaggio perde ricchezza semantica, diventa persino inutile parlare perché tanto non ci capiremo più.

Una bella canzone di Mogol-Battisti, le persone di una certa età la conosceranno sicuramente ma, magari, chi è molto giovane non la conosce:
Ultima modifica: 6 Mesi 23 Ore fa da A.A.. Motivo: Correzione.
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

Cosa vuol dire amare? 6 Mesi 23 Ore fa #6997

  • r99
  • Avatar di r99
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Non arrendersi mai e rinascere, sempre e comunque!
  • Messaggi: 485
  • Ringraziamenti ricevuti 61
  • Karma: 42
Buonasera signor A:A:,
ho ascoltato più volte la canzone da lei proposta quando ero bambino e devo dire che mi ha sempre affascinato.
"Amare"... una parola con un significato multiplo che potrebbe significare "un amore vero, corrisposto, reciproco" così come "una pace interiore attraverso la quale ciascuno di noi può visualizzare gli avvenimenti in maniera maggiormente positiva rispetto all'odio o al dolore".
Fermo restando, comunque, al suo aspetto più romantico, l'arte, nel corso del tempo, più di una volta ha raffigurato momenti romantici in ogni loro sfumatura di rosso. Gli stessi artisti hanno rappresentato l'amore nei suoi diversi aspetti proprio per la sua peculiarità e per le sue sfaccettature multiple. Riporto di seguito alcuni esempi:
1) "Amore e Psiche" di Antonio Canova (già precedentemente citata), simboleggiante un amore puro, eterno;
2) "Il bacio" di Gustav Klimt, appartenente alla corrente artistica dell'Art Nouveau, dove i personaggi sono rappresentati nella loro più totale dolcezza avvolti da abiti fini, eleganti e dorati che rendono le forme ancor più graziose;
3) "Il bacio" di Francesco Hayez, il prototipo di un bacio romantico: non è possibile visualizzare perfettamente il volto del giovane uomo, probabilmente un cacciatore, tuttavia il bacio viene catturato in quell'attimo intenso poco prima che quest'uomo parta e se ne vada via dalla sua amata;
4) "Gli amanti" di René Magritte: in questo caso, l'amore viene concepito in un'ottica differente, simboleggiata dai veli dei due amanti, raffiguranti le incomprensioni di coppia che a volte si è costretti ad affrontare.

ha ragione il signor A.A. quando sostiene che, nel mentre in cui si parla di Amore (quello con la "A" maiuscola), si esplica di Eros, io aggiungo che per realizzarsi l'Eros deve vincere sulla sua forza opposta, il Thanatos, ossia l'odio. sono due forze in continuo scontro, sta a noi dominarle nella maniera giusta. Lo stesso Omero, nei suoi poemi, l'"Iliade" e l'"Odissea", cita queste due forze.

Quali altre opere artistiche o letterarie, a vostra opinione, potrebbero rientrare in questo contesto, paragonate alla vita reale?
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

Cosa vuol dire amare? 6 Mesi 14 Ore fa #7000

  • babbocorso
  • Avatar di babbocorso
...e siamo a cinque o, forse, sei.
Sei distinte ma coesistenti posizioni.
Qualche distinguo -se la discussione procederà, aumenteranno- ma sostanzialmente "interni" alla dimensione AMORE. Dicevo che aumenteranno proprio perché, da un lato c'è l'universalità di questo sentire, dall'altro c'è il fatto che questa universalità necessariamente passa per l'esperienza soggettiva, fosse solo per essere cólta. Forse potrebbe essere necessaria una puntualizzazione, un distinguo; amore e sesso. Gli antichi greci, che evidentemente ne sapevano, li unificarono nell'eros -anche se con una prevalenza spirituale sulla fisica- noi, "grazie" a dio li abbiamo ri-separati con tutti i guasti addotti. A parte l'immensa confusione, più a causa di scarsità di termini che di effettiva diversità, che regna sotto quella parola -nell'amore c'è di tutto; sesso, spiritualità, egoismo, altruismo, affetto, rabbia, perfino patologie comportamentali!- io credo che il secondo sia babbo del primo, che l'amore sia figlio del sesso. Ne sia una elaborazione antropologica vincente tanto è universale. Così pervasiva da, appunto, aver travalicato i suoi confini originari ed invaso territori di altre pertinenze. L'affettività ad esempio, la compassione, il coinvolgimento emotivo. Oramai è difficile distinguere ma una cosa è certa. Per esserci amore dobbiamo esserci noi e per esserci noi deve esserci sessualità. Salvo per chi crede in cicogne, campi di cavoli, manate di argilla e costole varie.
Ultima modifica: 6 Mesi 14 Ore fa da babbocorso. Motivo: correzione
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

Cosa vuol dire amare? 6 Mesi 13 Ore fa #7005

  • r99
  • Avatar di r99
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Non arrendersi mai e rinascere, sempre e comunque!
  • Messaggi: 485
  • Ringraziamenti ricevuti 61
  • Karma: 42
Ammiro babbocorso per i suoi ragionamenti e le sue constatazioni a monte delle questioni, sempre corrette oggettivamente.
Non importa daunaltromondo se lei è una persona meno istruita, è sufficiente una piccola opinione anche con solo due parole.

Dato poi che siamo nel topic giusto, auguro a tutti un buon San Valentino!
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

Cosa vuol dire amare? 6 Mesi 3 Ore fa #7016

  • babbocorso
  • Avatar di babbocorso
Seconda serata su Rai 3
Massimo Recalcati, psicoterapeuta lacaniano -forse un poco troppo autogratificante- di indubbio spessore. Il suo testo "L'ora di lezione" mi è parso una valida analisi della situazione scolastica con pure alcune riflessioni su possibili vie d'uscita dalla crisi strutturale dell'istituto "educazione scolastica"
Questa sera parlerà di amore che dura per sempre, che non vuol morire. Prospettiva magari non condivisibile ma di sicuro interesse per il dibattito.
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

Cosa vuol dire amare? 6 Mesi 1 Ora fa #7024

  • Sweet_Moonlight
  • Avatar di Sweet_Moonlight
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 470
  • Ringraziamenti ricevuti 76
  • Karma: 10
Qualcuno magari non sarà d'accordo con quanto detto in questo video ma a me fa piacere condividerlo, la musica di accompagnamento è di Ludovico Einaudi
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

Cosa vuol dire amare? 6 Mesi 1 Ora fa #7026

  • r99
  • Avatar di r99
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Non arrendersi mai e rinascere, sempre e comunque!
  • Messaggi: 485
  • Ringraziamenti ricevuti 61
  • Karma: 42
Sai Sweet_Moonlight, in un certo senso, a parte qualche sottile differenza, mi ricorda il mio filosofo preferito, Epicuro, quando sostiene che noi non dobbiamo avere paura della morte, e anche il discorso inerente la felicità.
Comunque condiviso a un 60%.
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

Cosa vuol dire amare? 6 Mesi 1 Ora fa #7028

  • Sweet_Moonlight
  • Avatar di Sweet_Moonlight
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 470
  • Ringraziamenti ricevuti 76
  • Karma: 10
Quale parte non condividi o condividi? (se posso permettermi di chiedertelo)
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

Cosa vuol dire amare? 6 Mesi 1 Ora fa #7029

  • r99
  • Avatar di r99
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Non arrendersi mai e rinascere, sempre e comunque!
  • Messaggi: 485
  • Ringraziamenti ricevuti 61
  • Karma: 42
Diciamo che non sono completamente d'accordo quando Roberto Benigni sostiene che tutte le cose, anche quelle inanimate, che apparentemente sembrano insignificanti, possono contenere un presentimento d'amore. Concordo che possono affascinarci, ma non sempre ci fanno innamorare, almeno a me è capitato così più di una volta. Il resto ok.
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
  • 3
Moderatori: max
Tempo creazione pagina: 0.337 secondi
Powered by Forum Kunena