Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
qui puoi scrivere di qualsiasi cosa, qualsiasi argomento che non sia presente nelle altre sezioni

ARGOMENTO: L’essenziale è invisibile agli occhi”.

L’essenziale è invisibile agli occhi”. 1 Settimana 1 Giorno fa #6140

  • Sweet_Moonlight
  • Avatar di Sweet_Moonlight
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 19
  • Ringraziamenti ricevuti 2
  • Karma: 2
Antoine de Saint-Exupéry ha scritto questa frase nel libro "Il piccolo principe."
“Ecco il mio segreto. È molto semplice: non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi”.
In effetti nelle relazioni di amicizia è spesso importante saper "capire" e saper "interpretare" le parole e le azioni di un amico, non soffermarsi alle apparenze e cercare di vedere con il cuore.
Voi cosa ne pensate?
Riuscite ad applicare questo semplice consiglio quando fate la conoscenza di nuove persone oppure vi soffermate alla prima impressione?
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

L’essenziale è invisibile agli occhi”. 1 Settimana 1 Giorno fa #6143

  • Fury2000.
  • Avatar di Fury2000.
Sweet_Moonlight ha scritto:
Antoine de Saint-Exupéry ha scritto questa frase nel libro "Il piccolo principe."
“Ecco il mio segreto. È molto semplice: non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi”.
In effetti nelle relazioni di amicizia è spesso importante saper "capire" e saper "interpretare" le parole e le azioni di un amico, non soffermarsi alle apparenze e cercare di vedere con il cuore.
Voi cosa ne pensate?
Riuscite ad applicare questo semplice consiglio quando fate la conoscenza di nuove persone oppure vi soffermate alla prima impressione?

Non giudico mai.
La prima impressione per me non esiste.
Una persona o la si conosce bene o nulla, altri modi di conoscere sono solo prese in giro e basta.
Io vengo giudicato sempre dall'inizio e questo mi irrita.
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

L’essenziale è invisibile agli occhi”. 1 Settimana 4 Ore fa #6149

  • babbocorso
  • Avatar di babbocorso
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 18
  • Ringraziamenti ricevuti 5
  • Karma: 1
Ciao,
"...al chiar di luna
porto fortuna
e questa sera
io voglio portare
fortuna anche a te..."
diceva Buscaglione. Sul piccolo principe ti ho già dato un mio parere nell'altro argomento.
Sui giudizi direi che di fatto sono imprescindibili. Vivono di vita propria. Muscoli involontari come il cuore. Come fare a non farsi una idea di colui con il quale interagisci. A prescindere dalle persone con le quali hai a che fare in modo del tutto occasionale (un barista per un caffè, un casellante per un biglietto, un passante per una informazione ecc.) nel momento stesso che la relazione, lo scambio, l'incontro è voluto, cercato, atteso; una idea, una impressione fosse anche epidermica te la fai. Credo che l'importante sia avere quel tanto di disponibilità, intelligenza, attenzione e rispetto pure, per non chiudersi in un giudizio, pregiudizio direi, ottuso e preclusivo di qualsivoglia revisione. Forse il termine giusto è, dogmatico; in quanto verità più di fede che di intelletto.
"Errare humanum est" è di vecchia data e conosce la natura delli homini humani. L'importante è sapersi preservare dalla continuazione del proverbio. È pur vero che il cambiare idea è soggetto al rischio di opportunismo, ipocrisia, trasformismo. Peggio ancora, totale inaffidabilità; ma siamo uomini, ripeto, "...così così...", e "...la vita è tutto un equilibrio sopra la follia..." dicevano alcuni.
Ti pongo la domanda contraria, secondo me ci trovi la giusta risposta, quella che ti permette di continuare a srotolare lo spago che ti è stato dato, a vivere nel miglior modo possibile. Quella che sta tra le cose fattibili e quelle giuste.
Come considereresti uno che se le beve tutte; uno che crede che gli asini volano perché Dumbo vola. Uno che un'idea no se la fa mai, che mai prende posizione, che non esprime giudizi o valutazioni. Quello che non sa darti un parere perché non ha un parere, un consiglio perché non ne ha? La verità, a mio personale giudizio, è la tollerante intelligenza, quella che da credito ma non a prescindere o si cautela ma rimane disponibile.
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

L’essenziale è invisibile agli occhi”. 6 Giorni 22 Ore fa #6151

  • Sweet_Moonlight
  • Avatar di Sweet_Moonlight
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 19
  • Ringraziamenti ricevuti 2
  • Karma: 2
Ciao babbocorso,
la canzone di Fred Buscaglione mi riporta ad anni lontani, a mia mamma piaceva molto cantare e spesso ci coinvolgeva (mia sorella ed io) in piccoli cori a tre voci.
Sono d'accordo sul fatto che è inevitabile farsi un'idea di conoscenze cercate e volute, l'essenziale, per me, è cercare di non limitarsi ad un giudizio frettoloso e pregiudizievole. Ecco che la tolleranza e soprattutto la disponibilità verso gli altri giocano un ruolo importante nelle relazione umane, come anche il rispetto.
Per quanto riguarda il "cambiare idea" non sono completamente d'accordo. A volte cambiare idea può essere un indice di grande maturità piuttosto che di inaffidabilità, può significare che la persona ha preso piena coscienza dei pro e dei contro e ha consapevolmente e responsabilmente maturato un'opinione diversa.
Tu scrivi" La verità, a mio personale giudizio, è la tollerante intelligenza, quella che da credito ma non a prescindere o si cautela ma rimane disponibile."
Per quanto mi riguarda normalmente io do credito ad una persona "a prescindere" certo non credo che gli asini volino ma concedo ampia disponibilità all'altro, preferisco, caso mai, dovermi ricredere piuttosto che rischiare di "etichettare" una persona nel modo sbagliato. Quindi do credito ad una persona finchè questa non mi fa capire che ho sbagliato. Ovviamente mi cautelo sempre ad esempio non rivelo mai dati personali finche non sono sicura al 100% dell'altro interlocutore.
Buona serata
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

L’essenziale è invisibile agli occhi”. 6 Giorni 9 Ore fa #6152

  • babbocorso
  • Avatar di babbocorso
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 18
  • Ringraziamenti ricevuti 5
  • Karma: 1
Cominciamo con una musica; resta pur sempre un buon modo di iniziare la giornata -di domenica, poi!-



Convengo; nella parte in cui evidenzio gli aspetti negativi di una troppa disponibilità a cambiare idea mi sono perso la conclusione che è rimasta nella mente e non su quanto scritto. Il rischio di essere un voltagabbana, inaffidabile e ipocrita (attore), non deve e può precludere la necessaria fiducia da concedere a chi si presenta e va man mano manifestandosi sia nell'amicizia che nel sentimento. Giustissimo l'atteggiamento di piena disponibilità e giustissima, appunto, l'attenzione (il parlare comune usa una immagine che ben rende l'idea; le antenne ritte!) e pure una necessaria riservatezza.
In The Wall, quella splendida opera musicale, nel pezzo di chiusura "Outside the wall", è scritto
"...after all it's not easy banging your heart against some mad bugger's wall..."
appunto, non è bello sbattere il cuore contro il muro di un pazzo.
Peraltro sono contento di averti riportato ad immagini della tua adolescenza della quale culli una tenera malinconia; almeno così mi pare,
Tutta bonaria invidia, la mia.
Ciao sweet
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

L’essenziale è invisibile agli occhi”. 5 Giorni 22 Ore fa #6154

  • Sweet_Moonlight
  • Avatar di Sweet_Moonlight
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 19
  • Ringraziamenti ricevuti 2
  • Karma: 2
Grazie per la splendida musica, volevo ricambiare con la "Barcarolle" ma poiché tendo a privilegiare musica strumentale ricambio con un brano di sola musica

La mia adolescenza non è stata poi cosi fantastica, anzi in alcuni momenti non è stata neppure tenera.
Forse ti ho dato l'impressione di ricordare con malinconia i tempi andati, in realtà vivo molto il presente con i suoi alti e bassi, con una certa preoccupazione per il futuro come molte persone di una certa età probabilmente. Il mio carattere allegro e ottimista però mi aiuta a vedere le cose in una dimensione "colorata" e poi non bisogna mai perdere il "bambino" che c'è in noi.
Pablo Neruda scrive "Il bambino che non gioca non è un bambino, ma l'adulto che non gioca ha perso per sempre il bambino che ha dentro di sé"
Spero che tu non abbia perso quella parte "bambina" e che, nonostante i dolori della vita, tu riesca ancora a "giocare come un bambino"
Ciao ciao e buon inizio settimana
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.
Ringraziano per il messaggio: manu_I_am

L’essenziale è invisibile agli occhi”. 4 Giorni 21 Ore fa #6170

  • Emma72
  • Avatar di Emma72
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 2
  • Karma: 0
L'apparenza inganna... L'abito non fa il monaco...
Ma gli occhi non mentono mai, e basandomi sullo sguardo devo ammettere che la prima impressione non sbaglia mai.
Discorso diverso quando si parla di qualcuno che ami e che conosci bene, anche quando dice o fa qualcosa che indispone, bisogna sempre capire i motivi che ci sono dietro.. ed essere pronti a perdonare o a farsi perdonare.
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

L’essenziale è invisibile agli occhi”. 4 Giorni 2 Ore fa #6173

  • babbocorso
  • Avatar di babbocorso
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 18
  • Ringraziamenti ricevuti 5
  • Karma: 1
Ehhhhh; ma quante cose ho da dire!
Spero di seguire bene il consigli dei miei amici Cappellaio Matto e Leprotto bisestile che sostengono "comincia dall'inizio e quando arrivi alla fine, fermati!"
Innanzissimamente saluto Emma 72, che apprezzo, anche se pochi sono gli scritti, per quella sua capacità di distinguere; di saper cogliere colori e sfumature. Con decisa tenerezza.
Insecondamente (direbbe Cetto) mi piace questo gioco di musiche -'sto Ludovico Einaudi spacca !(direbbe qualcuno)- Lo conoscevo di nome e fama ma questo pezzo, che non conoscevo, è veramente notevole; epico direi. Musica che immagina uno svolgersi di fatti in un crescendo di emozioni e coinvolgimento. Moto tempo addietro, due o tre Marco fa, un'altra musica mi dette simili emozioni:
era un LP dei Genesis con ancora Peter Gabriel come voce solista; Selling England by the Pound, e li fu tutto l'album a rapirmi letteralmente. Credo di averne consumato almeno un paio di vinili più svariate musicassette (Sic!) e almeno un CD. Immaginavo quella musica come una colonna sonora di film storico; una miscela tra le gesta di Re Artù, Robin Hood, e maghi e fattucchiere e draghi.
C'era anche un pezzo solo musicale (visto che privilegi lo strumentale) che copio/incollo più sotto.
Come vedi, cara Sweet, il bimbo bimbeggia grandemente in me e, oramai, credo che non sarò mai adulto -non ci tengo né ci tesi mai, diceva Petrolini- Vedo che abbiamo in comune una adolescenza complessa; io, letteralmente, molta la ho proprio rimossa. Tornando alla tua musica, quel tamburello mi ha suggerito la pizzica salentina anche se, nel contesto di quel pezzo, aveva bel altro scopo. Me lo scaricherò nel personale archivio di musiche che di tanto in tanto mi fanno compagnia. Ora lo ho riattivato e queste ultime righe le scrivo con il tuo sottofondo denso di una dolce malinconia. Ti allego il pezzo di cui sopra. Una buona serata.
Marco

Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

L’essenziale è invisibile agli occhi”. 2 Giorni 22 Ore fa #6176

  • Sweet_Moonlight
  • Avatar di Sweet_Moonlight
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 19
  • Ringraziamenti ricevuti 2
  • Karma: 2
Ciao Marco,
scopro con molto piacere che quel brano di Einaudi ha suscitato in te le stesse emozioni che ho provato io ascoltandolo la prima volta, concordo perfino con la dolce malinconia che ci comunica
Questo mi sprona ad "invitarti" all'ascolto di un un brano di una giovane violinista, non particolarmente famosa, che amo ascoltare.
Devo dire però che i miei gusti musicali spaziano su una vasta gamma di generi a seconda del
"mood" del momento (scusa l'anglicismo).
In questo periodo non disdegno perfino brani "natalizi" (non ridere!), che sia nuovamente la "bimba" che tenda di prevalere? Probabilmente amo l'atmosfera che il Natale reca con sé, anche se non ho figli o nipoti, apprezzo ancora il "festoso clima", le luci, i negozi addobbati, l'albero ecc, lasciando da parte la frenesia dei regali e la "commercializzazione" del Natale.
Lasciati coinvolgere dalla trascinante canzone di Lindsey Stirling ..... Spero ti piaccia
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

L’essenziale è invisibile agli occhi”. 2 Giorni 19 Ore fa #6177

  • babbocorso
  • Avatar di babbocorso
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 18
  • Ringraziamenti ricevuti 5
  • Karma: 1
C'era una volta una bimba;
aveva un nome dolcissimo e tenera malinconia nei gesti.
Le piacevano musica e favole e tutte le cose belle.
Le piaceva il Natale e ne coglieva il senso intimo rifuggendo quello commerciale.
Era una bimba di molti anni -almeno; lei così diceva di se stessa- ma siccome
"l'essenziale è invisibile agli occhi"
erano anni che valevano attimi e, appunto, bimba era rimasta.
Perfino messer Tempo si inchinava a cotanta leggerezza;
Io ho avuto l'onore di conoscerla e vi posso assicurare che meritava di essere conosciuta.
Meritava di essere letta, tramite gli scritti, letta dentro.
Se un giorno la incontrate portatele fiori e balocchi. Ama giocare, ama raccontarsi.
Se saprete leggerla tra le righe altro non potrete che farle dono di un carillon.
Un carillon con ballerina danzante e musica celeste.
Se la incontrate,
carezzatela per me;
baciatela per me
Se la incontrate non fatele del male
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.
Ringraziano per il messaggio: Sweet_Moonlight
Moderatori: max
Tempo creazione pagina: 0.183 secondi
Powered by Forum Kunena