Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
È qui che puoi scrivere di qualsiasi altro argomento: ridicolo, folle, creativo.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
  • 3

ARGOMENTO: Filosofia si o filosofia no?

Filosofia si o filosofia no? 7 Mesi 2 Settimane fa #6757

  • r99
  • Avatar di r99
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Non arrendersi mai e rinascere, sempre e comunque!
  • Messaggi: 542
  • Ringraziamenti ricevuti 69
  • Karma: 46
Salve a tutti. Vi va di parlare un po'di filosofia? Mi piacerebbe tanto condividere quest'argomento con qualcuno. Riporto, di seguito, due citazioni tratte dal saggio del filosofo Epicuro, "La felicità", "Massime capitali":
1) "E' necessario valutare bene il fine che ci è dato e l'evidenza alla quale dobbiamo ricondurre le nostre opinioni, o tutto sarà pieno di dubbi e di turbamento";
2) "Quel medesimo pensiero che ci rassicura insegnandoci che nessun male è eterno e duraturo, riconosce che nel limite di tempo della vita la maggior sicurezza è data dall'amicizia".

Premetto che Epicuro è il mio filosofo preferito. In ogni caso, penso che tutta la filosofia, per quanto possa lasciare dei margini di dubbio o d'incertezza, insegni qualcosa a noi che la studiamo. Da questo, può derivare il vero senso del pensiero "prendere la vita con filosofia", a prescindere da quello che ciascun filosofo sostiene, come, appunto, faccio anch'io.
E voi? Credete che la filosofia possa essere un antidoto a tanti interrogativi, oppure pensate che trascini l'uomo verso nuovi dubbi?
Fatemi risapere, mi raccomando! A presto.

Andrea.

PS: Aggiornamento del 2 Marzo 2020: leggete l'ultimissimo messaggio della discussione.
Ultima modifica: 6 Mesi 2 Settimane fa da r99. Motivo: Aggiornamento e correzione
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

Filosofia si o filosofia no? 7 Mesi 2 Settimane fa #6775

  • A.A.
  • Avatar di A.A.
  • OFFLINE
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 59
  • Ringraziamenti ricevuti 11
  • Karma: 0
Un saluto a lei,
con il termine " filosofia", spesso e volentieri, si finisce per intendere tutto e il contrario di tutto. Lei, se ho ben capito, studia filosofia, saprà quindi certamente che il termine "filosofia" ha una ben precisa origine storica e culturale, se quindi lo si intende in modo rigoroso, coerente, corretto ne consegue che la filosofia non è semplicemente il pensiero umano, il porsi domande poiché queste cose esistono invece da quando esiste l'uomo. Ho però notato che c'è , in chi si occupa di filosofia, la tendenza a confondere il pensiero con la filosofia stessa e l'incapacità anche solo ad immaginare approcci diversi dal proprio, modi di procedere diversi dal proprio. Ferma restando questa precisazione, io, personalmente, detesto la filosofia, detesto il modo di pensare filosofico, il modo di farsi domande filosofico ma non detesto minimamente il pensiero, il riflettere, il porsi domande, è solo un problema di approccio, di modo. È quindi estremamente opportuno, secondo me, intendersi, prima di tutto, sul termine perché qualcuno potrebbe anche dire che io faccio filosofia o che è impossibile non fare filosofia pensando o che anche solo volendo intendersi su cosa la filosofia è io stia facendo filosofia.
Lei, quindi, quando dice che le piacerebbe parlare di filosofia a cosa allude esattamente ?
Ad un ambito disciplinare nato nella Grecia del sesto, quinto secolo avanti Cristo ? O al pensiero umano ? Perché, secondo me, c'è una profondissima differenza fra le due cose.
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.
Ringraziano per il messaggio: r99

Filosofia si o filosofia no? 7 Mesi 2 Settimane fa #6777

  • r99
  • Avatar di r99
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Non arrendersi mai e rinascere, sempre e comunque!
  • Messaggi: 542
  • Ringraziamenti ricevuti 69
  • Karma: 46
Buongiorno a lei. In questo momento non sto studiando filosofia, la mia è solo una passione nata al Liceo e dunque sviluppatasi sempre più, come la lettura per intenderci. Mi sono riferito ad Epicuro, filosofo greco fondatore dell'Epicureismo (IV secolo a.C) perché, oltre a condividere pienamente il suo pensiero, volevo coinvolgere i miei "lettori" su quanto la filosofia, a mio parere, possa far riflettere coloro che la leggono o la studiano, dunque mi sono più soffermato sul pensiero umano piuttosto che analizzare il periodo storico a sé (ovviamente, ognuno può avere le sue opinioni, come espressamente riportato nel mio titolo iniziale). Certo, conoscere le tematiche storiche penso sia un buon passo per comprendere veramente il pensiero dei filosofi dell'epoca, non solo Epicuro, e questo può valere anche per un'opera artistica o musicale.
Concordo con lei che porsi delle domande risale a molto prima della nascita della filosofia, di certo quest'aspetto trascende da questo ambito, tuttavia credo che la filosofia, come mi avevano comunicato alle scuole liceali, abbia dato un contributo in merito, per quanto possano essere discostanti e, a volte, oserei dire confusionali le teorie che si sono formulate. Ha presente, ad esempio, Platone e Aristotele? Platone analizza solo gli aspetti salienti della politica dell'epoca (e qui si ritorna al discorso precedente, conoscere un po'il periodo storico) mentre Aristotele amplia la sua ricerca e si concentra su tematiche mai analizzate prima, a volte concordando e a volte discordando da Platone.
Comprendo bene quanto da lei comunicatomi, la ringrazio per aver preso parte al confronto.

Distinti saluti,
Andrea.
Ultima modifica: 7 Mesi 2 Settimane fa da r99.
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

Filosofia si o filosofia no? 7 Mesi 2 Settimane fa #6780

  • A.A.
  • Avatar di A.A.
  • OFFLINE
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 59
  • Ringraziamenti ricevuti 11
  • Karma: 0
Buonasera e grazie a lei,

Newton intuì la legge di gravitazione universale vedendo cadere una mela dall'albero...intendo dire che qualsiasi cosa, avvenimento, e a maggior ragione qualsiasi pensiero, può essere uno stimolo a riflettere, a capire, non è quindi strano o insolito che la lettura di Epicuro abbia portato lei a riflettere è anzi assolutamente ovvio. È altrettanto ovvio che la filosofia ha un valore e un senso nella storia dell'uomo, il problema non è assolutamente questo ma, piuttosto, il senso e il valore della filosofia oggi. Oggi, infatti, noi abbiamo la scienza che dà risposte ben più affidabili di quelle che cercava di dare la filosofia, basta questo ? No di certo, non basta minimamente però oggi non può più avere alcun senso una filosofia che farnetica da sola e, per contro, una scienza che procede alla cieca senza avere alcun pensiero è estremamente pericolosa. Il pensiero oggi dovrebbe essere ben diverso da ciò che è stato nel passato e invece ci ritroviamo con una filosofia irrimediabilmente vecchia ed inadeguata, ancorata a moduli che oggi non hanno più alcun senso e una scienza senza nessun pensiero.
Ultima modifica: 7 Mesi 2 Settimane fa da A.A.. Motivo: Correzione.
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

Filosofia si o filosofia no? 7 Mesi 2 Settimane fa #6786

  • r99
  • Avatar di r99
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Non arrendersi mai e rinascere, sempre e comunque!
  • Messaggi: 542
  • Ringraziamenti ricevuti 69
  • Karma: 46
Buonasera a lei,
è sempre un piacere scriverle, soprattutto non è facile trovare qualcuno che sappia condividere un pensiero così complesso e profondo in un certo senso.
La scienza e la filosofia sono sempre state due discipline a volte in contrasto e a volte di pari passo le une con le altre. Le faccio un esempio: ha presente Karl Popper? Nella sua opera, "Scienza e filosofia", egli analizza il ruolo scientifico che, partendo da determinati presupposti, evolve confrontandosi con fenomeni o leggi che possano valutare la sua credibilità sino ad arrivare alla sintesi finale, la quale potrà convalidare o smentire l'ipotesi iniziale. Ogni piccolo o grande presupposto (ideologia che io condivido pienamente) dovrebbe essere sottoposto ad una verifica dettagliata che possa dimostrare o meno la sua veridicità. Ad oggi, credo che la scienza stia "stagnando", e con "stagnazione" intendo teorie che non evolvono o al massimo procedono molto lentamente, ma alla fine, a cosa arriviamo? Non facciamo altro che ripetere ciò che gli antichi ci hanno tramandato nel corso dei secoli, senza alcuna novità vera e propria alla fine (nonostante siano emersi molti altri aspetti interessanti).
Ritengo che solo seguendo i grandi insegnamenti del passato potremmo non ripetere gli stessi errori nel presente. In realtà, questo non accade. Noi uomini non ci rivolgiamo mai agli antichi come "anziani signori in grado di tramandarci grandi lezioni di vita" (io li vedo in tal modo), ma semplicemente come "vecchi noiosi e bizzarri, che farneticano e farneticano per far impazzire i nostri cervelli". Da questo, mi sento di ricollegarmi a quanto da lei sostenuto, ossia una filosofia vecchia e inadeguata e una scienza senza alcun pensiero: io penso che una parte di questa causa derivi proprio da quanto appena sostenuto, oltre che da ciò che lei ha riportato. Tutti dovremmo apprendere dagli antichi, da coloro con molta più esperienza di noi, li dovremmo ascoltare attentamente e non superficialmente.
Grazie ancora a lei e alla sua saggia partecipazione.

Con tutto il rispetto,
Andrea.
Ultima modifica: 7 Mesi 2 Settimane fa da r99.
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

Filosofia si o filosofia no? 7 Mesi 2 Settimane fa #6813

  • A.A.
  • Avatar di A.A.
  • OFFLINE
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 59
  • Ringraziamenti ricevuti 11
  • Karma: 0
Buonasera,

prima di tutto vorrei dire  una cosa...lei mi sembra un ragazzo molto ben educato e io potrei tranquillamente essere suo nonno però non è proprio necessario che lei mi ringrazi ad ogni post, siamo in un forum e siamo qui (o dovremmo essere qui), tutti, perché ci piace scambiare opinioni, discutere, no ? Per quanto riguarda poi l'uso del lei  ho scritto un lungo post in un'altra discussione (se è interessato e lo cerca lo trova facilmente) per spiegare perché preferisco usare il lei qui.

Tornando all'argomento principale...non ho capito molto bene il suo discorso, non  capisco, per esempio, cosa lei intende con "stagnazione della scienza" , a me infatti sembra  esattamente il contrario, la scienza sta facendo passi da gigante in ogni settore, lo sviluppo scientifico è fin troppo veloce. Certo, teorie rivoluzionarie non sono state prodotte molto recentemente (non bisogna comunque dimenticare che c'è una totale differenza fra teoria e fatto provato) ma il problema, secondo me, non è minimamente questo. Il problema è che dovrebbe essere la filosofia a confrontarsi con la scienza non il contrario, dovrebbero essere i filosofi a fornire alla scienza quel pensiero che le manca, gli scienziati, infatti, vanno avanti benissimo anche senza alcun pensiero e rimangono  totalmente indifferenti (nella migliore delle ipotesi) a elucubrazioni filosofiche che, magari, tirino in ballo (all'antica) fumose metafisiche. Chi non si schioda, chi stagna, quasi sempre, mi sembrano invece i filosofi che continuano a parlare come migliaia di anni fa e sembrano non accorgersi che il mondo è intanto radicalmente cambiato. Quello che poi lei mi sembra non consideri è che la scienza è adulta, autonoma e anche potentissima, non sente proprio alcuna necessità, bisogno, esigenza di "lezioni di vita". Il  modo di procedere della scienza sarà anche intrinsecamente pericoloso (e in gran parte dogmatico) ma la soluzione non può certo essere quella di consigliare agli scienziati di leggere gli antichi filosofi (se è questo quello che lei intende) perché, nella migliore delle ipotesi, si metterebbero solo a ridere. Non credo, inoltre, che fra scienza e filosofia ci siano oggi "contrasti" (in un remotissimo passato magari), un contrasto, infatti, può esistere solo fra forze simili ma, in questo caso, la similitudine non c'è proprio, c'è, piuttosto, una sostanziale incomunicabilità, un percorrere strade che non si incontrano, una scienza che corre spedita e una filosofia che gli arranca dietro. Lei cita Popper e io condivido totalmente il pensiero di Popper sulla scienza, la scienza però  non cerca minimamente l'assoluto perché gli basta e avanza il suo potere e i filosofi, per contro, non sono minimamente in grado di proporre un "assoluto" credibile, adeguato ai tempi, al potere scientifico. Insomma, la scienza  non è interessata alla conoscenza (in generale, qualche singolo scienziato può esserlo, ovviamente) ma solo al potere e la filosofia non è minimamente in grado di fornire quella conoscenza adeguata ai tempi che il suo stesso nome esigerebbe, è sempre questo il problema, secondo me. 
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

Filosofia si o filosofia no? 7 Mesi 2 Settimane fa #6818

  • r99
  • Avatar di r99
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Non arrendersi mai e rinascere, sempre e comunque!
  • Messaggi: 542
  • Ringraziamenti ricevuti 69
  • Karma: 46
Buonasera anche a lei. Ho letto il post nel quale esplica il perché preferisca dare del "lei" e non del "tu", capisco quello che lei intende così come comprendo quanto da lei comunicatomi in questo momento.
So benissimo che siamo in un forum e so anche che in realtà scrivervi dovrebbe per tutti derivare da una passione per lo scambio d'opinioni e, come nel mio caso, per la scrittura, tuttavia mia madre mi ha sempre insegnato che ringraziare equivale a un beneficio maggiore di una montagna d'oro luccicante. Mi sento di dover ringraziare tutti perché comunque apprezzo coloro che mi scrivono, che dedicano parte del loro tempo a rispondere a un mio post o ad un mio messaggio, seppur fatto volentieri. Non sono una persona di ghiaccio e non lo sarò mai, seppur con una forte personalità. Lo trovo un metodo per rompere quell'atmosfera tesa che si potrebbe creare nel contattare qualcuno che non si conosce, insomma, mi sembrava educato, non perché la voglio elogiare a dismisura o perché, magari, sono una persona falsa che si comporta in egual modo con tutti, ma perché sono stato educato così e lo ritengo un gesto che tutti dovrebbero fare, anche laddove le nostre azioni sono ovvie e laddove si compie anche un minimo gesto. Non si dovrebbero mai usare parole sgarbate o poco gradite, perché si potrebbe ferire qualcuno, e le parole a volte sono più taglienti di una lama affilata, e con la mia esperienza passata posso gridarlo ad alta voce, e lei sicuro lo saprà meglio di me. Mi sembrava educato, tutto qua.
Non intendevo esattamente filosofia e scienza come due discipline in contrasto fra loro, il mio era solo un ragionamento a monte per dimostrare, sostanzialmente, quando i progressi, a mia opinione, fossero più palesi nei tempi passati rispetto ai giorni nostri. Io ho sempre ammirato gli studiosi antichi, dai filosofi ai musicisti o ai poeti per esempio. Dante è il mio mito, è il padre della lingua italiana, colui che ha scritto la nostra "Commedia", un capolavoro della storia poetica. Sono queste persone che devono essere portate su un palmo di mano e che devono essere rispettate. Non è giusto che ai tempi odierni le si vedano obsolete, noiose o aggettivi simili.
Ovvio che la scienza non deve far riferimento alla filosofia, e sarà anche potentissima, ma a me non trasmette nulla. La filosofia potrà anche essere astratta, ma a me lascia sempre uno spunto di riflessione molto marcato che nessun altra disciplina riesce a comunicarmi. Io credo che, certo, la filosofia possa anche confrontarsi con la scienza, tuttavia al contempo dovrebbe un po'restarne fuori, altrimenti si perderebbe il suo fascino e il suo scopo originario, ossia tentare di dare una spiegazione a ciò che gli uomini non riescono a capacitarsi, ma non con l'occhio scientifico, bensì con l'occhio filosofico, attento, scrupoloso ma al contempo "imbranato" (non so se lei ha presente la teoria delle origini del "filosofo imbranato"). Questo è il bello di questa disciplina e come tale deve restare invariato a mia opinione.

Massima cordialità,
Andrea.
Ultima modifica: 7 Mesi 1 Settimana fa da r99.
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

Filosofia si o filosofia no? 7 Mesi 2 Settimane fa #6821

  • Luna13
  • Avatar di Luna13
  • OFFLINE
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 25
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
Ciao r99 volevo innanzitutto farti i complimenti per l'argomento trattato in questo post. Lo seguo con interesse ma purtroppo non ho le competenze per rispondere, e me ne dispiaccio veramente ma nel mio percorso di studi non c'è stata filosofia.
Bello che un ragazzo così giovane, io potrei essere tua mamma, si interessi alla filosofia, quando la maggior parte dei tuoi coetanei mentre tu scrivi in questo forum saranno sui social a chattare o leggere sciocchezze. Però permettimi, una piccola critica. Non credo che A.A volesse in qualche modo farti alcun rimprovero in merito ai tuoi ringraziamenti, era, a mio avviso, solo un modo gentile per metterti a tuo agio.
Ti faccio tantissimi auguri e continua così, un bell'esempio di educazione, cosa purtroppo non scontata.
Saluti.
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

Filosofia si o filosofia no? 7 Mesi 2 Settimane fa #6822

  • r99
  • Avatar di r99
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Non arrendersi mai e rinascere, sempre e comunque!
  • Messaggi: 542
  • Ringraziamenti ricevuti 69
  • Karma: 46
Buonasera a lei. Non so esattamente cosa intendesse A.A., so che il signore è un utente da una personalità forte, molto forte direi, più di me, e con idee ben chiare. Magari me lo spiegherà meglio, sicuramente sono giovane e avrò frainteso: penso che le persone più grandi di me debbano sempre suggerirmi qualcosa e correggermi laddove erro, perché sono giovane, non ho molta esperienza alle spalle dati i miei soli 20 anni e ho ancora tanto, ma tanto da imparare.

La saluto anche lei e, mi viene sempre da dirlo, grazie. E' più forte di me. Scusatemi. Credo che dalle piccole cose, come un abbraccio, si possa costruire qualcosa, dialogo compreso (che sia più o meno professionale) e, ripeto, la mia non è falsità.
Ultima modifica: 7 Mesi 2 Settimane fa da r99.
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

Filosofia si o filosofia no? 7 Mesi 2 Settimane fa #6823

  • Luna13
  • Avatar di Luna13
  • OFFLINE
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 25
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
Carissimo, non scusarti mai per aver detto grazie. Sono altre le cose per cui dovremmo scusarci.
È piacevole ed istruttivo leggere A.A. è indubbiamente un uomo molto interessante, ma lo è anche leggere te che hai appena 20 anni.
Un affettuoso saluto.
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

Filosofia si o filosofia no? 7 Mesi 1 Settimana fa #6833

  • A.A.
  • Avatar di A.A.
  • OFFLINE
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 59
  • Ringraziamenti ricevuti 11
  • Karma: 0
Buonasera,

la signora Luna13 ha interpretato in modo assolutamente corretto le mie parole, il mio non era minimamente un rimprovero ma volevo solo, con quella precisazione, metterla un po' più a suo agio, mi dispiace quindi che lei abbia interpretato le mie parole in altro modo, ho fatto quella precisazione solo perché sono cosciente che c'è una grandissima differenza di età fra di noi e che questo potrebbe crearle dei problemi. La signora ha anche perfettamente ragione, secondo me, quando la invita a non scusarsi per aver detto grazie. Lei è, per la legge, un adulto maggiorenne esattamente come me ma, in realtà, lei deve ancora crescere, maturare, vorrei, a proposito di questo, proprio poterle mostrare me stesso a 20 anni per farle capire come il tempo ci può cambiare, io, infatti, a 20 anni, non ero certo come mi vede ora. Non si preoccupi poi se le sue idee oggi non sono ancora perfettamente messe a fuoco , è una cosa assolutamente normale alla sua età, è così per tutti, le sue idee devono solo crescere e maturare esattamente come lei.  È già molto, comunque, che alla sua età  lei abbia interesse ad argomenti più profondi  ed è ammirevole la sua buona educazione, ed  anche in questo sono perfettamente d'accordo con la signora Luna13. Se, comunque, per lei ringraziare ad ogni post è così importante la ringrazierò anch'io d'ora in poi. Le ricordo inoltre che se lei, per caso, fosse interessato anche ad una corrispondenza privata con me , io sono assolutamente disponibile.

Tornando all'argomento base mi sembra però che lei faccia un po' di confusione...il nostro discorso era partito dalla filosofia ed era poi arrivato alla scienza, non abbiamo mai parlato, per esempio, di poesia, di musica, di arte, di cultura in generale. Ho, insomma, proprio l'impressione che lei confonda la natura, le peculiarità delle epoche passate, in generale, con la natura, la peculiarità di quest'epoca, in generale, che è invece ben diversa dalle epoche passate. Mi sembra quindi  di comprendere che quando lei parlava di "stagnazione della scienza" in realtà  si stava riferendo a ben altro, all'intera nostra epoca. Come le ho già detto nel post precedente la scienza tutto è tranne che stagnante, si muove, progredisce fin troppo rapidamente, la stagnazione invece è nel nostro mondo, globalmente. Lei quindi ha anche assolutamente ragione a vedere questa nostra epoca come stagnante, è vero, infatti, che nel passato i mutamenti erano spesso infinitamente più rapidi ma questo, ripeto, non riguarda però la scienza. Questo tipo di stagnazione che c'è oggi, le assicuro, è persino ancora più evidente per una persona della mia età e le posso fare anche degli esempi banali... lei ha solo venti anni e forse le sembrerà normale vestirsi come si veste, ascoltare la musica che ascolta, avere i valori che ha, comportarsi come si comporta ma a me non sembra invece per niente così normale perché quando io avevo venti anni i miei genitori, i miei nonni appartenevano ad un altro universo rispetto a me , erano diversi persino visivamente, per come si vestivano e  avevano altri valori, altri gusti, altro modo di porsi, c'era, insomma, una frattura totale fra il mondo dei vecchi e il mondo dei giovani proprio perché fino ad epoche non molto lontane il movimento esisteva, oggi invece il movimento non c'è più, è tutto bloccato, fermo, il tempo oggi è come una sorta di loop che si ripete all'infinito, le uniche cose che mi danno infatti la percezione del tempo passato sono solo quelle scientifiche e, consequenzialmente, quelle tecnologiche (oltre al corpo che invecchia, ovviamente), per il resto è la stasi più assoluta.

La scienza, ripeto, ha un unico interesse : aumentare sempre più il suo potere, non è quindi interessata alla conoscenza e meno che mai a trasmetterle qualcosa umanamente. Lei, comunque, fa benissimo, a livello personale, a cercare nella filosofia spunti di riflessione (ma può trovare spunti di riflessione anche in ogni cosa), la filosofia però non è certo nata per questo, i suoi intenti programmatici erano molto ma molto più ambiziosi, del resto lo dice la stessa parola, la filosofia cercava la conoscenza assoluta, programma quindi mostruosamente più ambizioso ed è nel fallimento di questo programma il problema della filosofia e il problema di questo mondo perché, come le ho già detto, una scienza senza una filosofia adeguata è estremamente pericolosa. Lei, quindi, secondo me, dovrebbe allargare la sua visione e non limitarsi a considerare la filosofia per un uso "privato". Il problema infatti è ben più grave di come lei lo pone.

Saluti e grazie per il suo post.
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

Filosofia si o filosofia no? 7 Mesi 1 Settimana fa #6834

  • r99
  • Avatar di r99
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Non arrendersi mai e rinascere, sempre e comunque!
  • Messaggi: 542
  • Ringraziamenti ricevuti 69
  • Karma: 46
Buonasera. Il mio riferimento alla musica o alla poesia non si ricollega ad una mia confusione, quanto piuttosto ad un mio ragionamento per meglio farle intendere il mio pensiero. Io ho sempre visto la filosofia come da me stesso riportato, nulla contro la scienza ovviamente, non per questo è chiamata come la "scienza delle scienze", un tempo strettamente collegata alla disciplina delle scienze umane (antropologia, psicologia, metodologia della ricerca e sociologia), la quale ho avuto l'immenso piacere di studiarla visto il mio ex indirizzo liceale.
Mi riferisco, in questo passo, ad Aristotele, filosofo che è riuscito ad introdurre, nella metafisica, il concetto di filosofia (ovviamente secondo una sua interpretazione): la filosofia ha come scopo principale il raggiungimento della felicità, un obiettivo comune che corrisponderebbe al sommo bene. Riallacciandomi, poi, al mio grande filosofo, Epicuro, la felicità è perfettamente conoscibile ad ogni fascia d'età. Le riporto, di seguito, un passo dei suoi aforismi tratti dal suo saggio, "La felicità" : "Mai si è troppo giovani o troppo vecchi per la conoscenza della felicità. A qualsiasi età è bello occuparsi del benessere dell'animo nostro". Epicuro insegna a non avere paura della morte, è solo un passaggio della nostra anima (trasumanazione dell'anima) in un'altra dimensione, ma senza gioia o dolore.

Cordialità,
Andrea.
Ultima modifica: 7 Mesi 1 Settimana fa da r99.
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

Filosofia si o filosofia no? 7 Mesi 1 Settimana fa #6835

  • Luna13
  • Avatar di Luna13
  • OFFLINE
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 25
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
Buonasera A.A, è sempre un piacere leggere i suoi commenti.
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

Filosofia si o filosofia no? 7 Mesi 1 Settimana fa #6849

  • A.A.
  • Avatar di A.A.
  • OFFLINE
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 59
  • Ringraziamenti ricevuti 11
  • Karma: 0
Buonasera,

gentile Andrea, cerchiamo di intenderci perché io scrivo una cosa e lei la interpreta in un modo diverso da quello che io volevo dire. Se io scrivo che mi sembra che lei faccia un po' di confusione mi sto, ovviamente, riferendo alla "stagnazione della scienza" da lei sostenuta nei post precedenti. Le ho già detto che tale stagnazione proprio non esiste e lei non ha mai minimamente contestato questa mia affermazione ed è invece passato a parlare di poesia, musica, filosofia, tutte discipline che nulla hanno a spartire con la scienza. Io, poi, non mai detto che lei "erra" nell'uso "privato" della filosofia, ho solo detto che la filosofia non è nata assolutamente per un uso privato ma aveva ben altre ambizioni, se lei, qui e oggi, la usa in questo senso va benissimo, perché mai non dovrebbe andare bene ? E perché mai lei dovrebbe errare a farne l'uso che ne fa ? Il problema, lo ripeto, è tutt'altro, è in una scienza che senza filosofia, senza alcun pensiero a guidarla, è estremamente pericolosa ed è pericolosa per l'intero mondo, per la specie umana, non solo per lei. Quando lei scrive : "Io credo che, certo, la filosofia possa anche confrontarsi con la scienza, tuttavia al contempo dovrebbe un po'restarne fuori, " sta privatizzando la filosofia, la filosofia però non può "anche" confrontarsi con la scienza ma lo deve invece assolutamente, inevitabilmente, categoricamente fare se vuole rimanere filosofia e non trasformarsi in una privata, onanistica, elucubrazione. Mi sembra che lei non sia minimamente cosciente di quanto alta sia la posta in gioco, di quanto gravi siano i pericoli che corre questo mondo e, consequenzialmente, non ci trovi niente da ridire su una scienza che corre velocissima nel buio (con gli ovvi giganteschi pericoli) e, per contro, voglia ridurre il pensiero umano a fatto privato che non ha la benché minima influenza su quella folle corsa, che però sempre dagli uomini è fatta. Insomma, come lei vede e usa la filosofia è un discorso, tutt'altro discorso è invece un mondo che corre nel buio senza nessun pensiero a guidarlo. Lei non può considerare la filosofia come se noi vivessimo ancora in un remotissimo passato (Aristotele, Epicuro vivevano in un remotissimo passato) per il banalissimo motivo che noi non viviamo in un remotissimo passato e il mondo oggi è diverso e ben diversi sono i nostri problemi. Guardi, comunque, che sarà assolutamente impossibile, per tutti, raggiungere qualsivoglia privata "felicità" se il mondo salta in aria.

Saluti e grazie per il suo post.
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.

Filosofia si o filosofia no? 7 Mesi 1 Settimana fa #6850

  • A.A.
  • Avatar di A.A.
  • OFFLINE
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 59
  • Ringraziamenti ricevuti 11
  • Karma: 0
Buonasera signora Luna13, la ringrazio, lei è veramente molto gentile.
Registrati o effettua l'accesso per rispondere o scrivere nel forum.
Ringraziano per il messaggio: Luna13
  • Pagina:
  • 1
  • 2
  • 3
Moderatori: max
Tempo creazione pagina: 0.353 secondi
Powered by Forum Kunena